Dalla Regione Puglia

Centri di salute mentale e riabilitazione, l'appello del consigliere Mennea per la riattivazione

"Esorto gli operatori sanitari a fare del proprio meglio per ripartire"

Politica
Margherita lunedì 18 maggio 2020
di La Redazione
Fisioterapia
Fisioterapia © n.c.

«L’assistenza sanitaria garantita dai centri di salute mentale e riabilitazione ha subito un arresto a causa dell’emergenza Covid-19. Si tratta di una prolungata interruzione delle attività che ha messo a dura prova i pazienti e le famiglie degli stessi, preoccupate queste ultime per la salute dei cari. È giunta l’ora di riattivare anche i percorsi di fisioterapia domiciliare, per questo esorto gli operatori sanitari a fare del proprio meglio per ripartire. I vostri assistiti hanno bisogno di voi». È l’appello lanciato dal consigliere regionale Ruggiero Mennea.

«I centri di riabilitazione e i centri diurni – prosegue il consigliere -, dopo aver comunicato i percorsi per garantire il distanziamento sociale, l’organizzazione e gli orari ai distretti, al dipartimento di salute mentale e di prevenzione, potranno riaprire subito. Da troppo tempo ormai, i pazienti sono chiusi in casa, tra questi vi sono ragazzi affetti da problemi psichiatrici, autistici, disabili e anziani che necessitano di una costante riabilitazione anche motoria. Ritardare ulteriormente l’avvio delle sedute rieducative, soprattutto per i casi più gravi, potrebbe portare a danni irreparabili: fisici, mentali e psicologici».

«Per tutte queste ragioni, ringraziando in anticipo per il vostro operato ineccepibile, chiedo agli operatori sanitari di pianificare la riapertura delle strutture seguendo tutte le direttive previste dalla Regione Puglia. I pazienti hanno un disperato bisogno di voi e voi dovete tornare a essere quel sostegno indispensabile per loro. Ripartiamo presto e in sicurezza».

Lascia il tuo commento
commenti