Presentato in Senato

Affido familiare, ddl di Forza Italia. Sen. Damiani: "Riforma subito, nell'interesse dei minori"

Il testo del disegno di legge presentato dalla sen. Ronzulli si compone di otto articoli, nei quali si affrontano i principali aspetti critici della normativa

Politica
Margherita giovedì 11 luglio 2019
di La Redazione
Affido
Affido © nc

Una riforma attesa già da tempo che, alla luce degli ultimi drammatici casi di cronaca, diventa indifferibile. "Apporrò oggi la mia firma al disegno di legge in materia di "Diritto

di bambini e adolescenti ad una famiglia e per la vigilanza e di tutela dei minori fuori famiglia", presentato dalla collega sen. Licia Ronzulli, presidente della Commissione parlamentare sull'infanzia e adolescenza" dichiara il senatore di Forza Italia Dario Damiani.

"L'affidamento dei minori provenienti da situazioni di grave disagio presso altre famiglie o case-famiglia è argomento che non può tollerare neanche la vaga possibilità che si compiano abusi, psicologici o fisici, nei loro confronti. La normativa in materia va rivista e adeguata ai due principi cardine della legislazione a tutela dei minori: il principio del superiore interesse del minore e il diritto di bambini ed adolescenti a vivere e crescere all'interno della propria famiglia, fin quando ciò è possibile", chiarisce il senatore azzurro.

"La nostra legislazione attuale è apparentemente garantista dei diritti dei minori e delle loro famiglie, ma nella realtà ha mostrato una serie di criticità sul piano applicativo, ai quali il disegno di legge si propone di porre rimedio".

Il testo del disegno di legge presentato dalla sen. Ronzulli si compone di otto articoli, nei quali si affrontano i principali aspetti critici della normativa, come l'assenza di un sistema unico, a livello nazionale, di rilevazione dei dati relativi ai minori dati in affido; la carenza di controlli sulle comunità che ospitano minori; le situazioni di cointeressenza da parte di giudici onorari minorili con case famiglia.

"Tutte le ambiguità della normativa vigente, che possono prestarsi facilmente a violazioni e generare situazioni illecite in cui le vittime sono bambini indifesi già duramente colpiti da un vissuto negativo, vanno affrontate ed eliminate. Ritengo che la proposta di Forza Italia, maturata alla luce anche delle indicazioni contenute nel documento conclusivo dell'indagine conoscitiva svolta dalla precedente Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, sia ottima e vada condivisa dalle altre forze politiche. Non possono esserci divisioni di sorta quando l'interesse perseguito è un bene primario come la tutela e il benessere dei nostri bambini", conclude il sen. Dario Damiani.

Lascia il tuo commento
commenti