Dalla Regione Puglia

Povertà e spreco alimentare, siglato protocollo fra Regione Puglia e organizzazioni agricole

5 milioni di persone costrette a vivere in uno stato di miseria. Solo in Puglia sono circa 500 mila famiglie

Politica
Margherita giovedì 25 aprile 2019
di La Redazione
Spreco alimentare
Spreco alimentare © n.c.

“Tutelare le fasce più deboli della popolazione e promuovere la riduzione degli sprechi alimentari. Sono questi i principali obiettivi racchiusi all’interno del protocollo d’intesa siglato questa mattina (ieri, ndr) tra la Regione Puglia e le organizzazioni agricole” - dichiara il consigliere Ruggiero Mennea (PD), proponente della legge 13/2017 in materia di recupero e riutilizzo di eccedenze e sprechi alimentari e di prodotti farmaceutici.

“La timida ripresa economica degli ultimi anni non ha di certo abbassato l’indice di povertà assoluta in Italia. Parliamo di 5 milioni di persone costrette a vivere in uno stato di miseria. Solo in Puglia sono circa 500 mila famiglie. Sono dati che ti colpiscono dritto allo stomaco, se pensiamo che le eccedenze alimentari dei produttori agricoli vengono gettate. Oggi, un altro grande passo avanti è stato compiuto, dopo l’attivazione del primo protocollo siglato con le associazioni del terzo settore, attraverso la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra la Regione Puglia, rappresentata dall’Assessore all’Agricoltura e alle risorse agroalimentari Leonardo Di Gioia e Coldiretti Puglia, Confagricoltura Puglia, CIA Puglia, Copagri Puglia, Legacoop, Confcooperative Puglia, UNCI agroalimentare Puglia.

Le donazioni a enti assistenziali saranno a favore delle persone meno abbienti. Una rete territoriale di solidarietà, già finanziata con il primo bando destinato ai comuni capoluogo, che agirà così a sostegno del contrasto alla povertà e della riduzione dei quantitativi di rifiuti prodotti. Si contribuirà, altresì, non solo alla diminuzione dei costi di smaltimento per i soggetti firmatari, ma anche alla riduzione della tassa sui rifiuti per i nostri cittadini. La Puglia è in prima linea per migliorare la vita dei più deboli e di coloro che combattono per la sopravvivenza”.

Lascia il tuo commento
commenti