Dal 7 al 10 aprile

Vinitaly, sen. Damiani (FI): «Vini del territorio sempre più richiesti, vanno sostenuti»

Il senatore di Forza Italia Dario Damiani è intervenuto domenica 7 aprile all'inaugurazione della manifestazione internazionale a Verona

Politica
Margherita mercoledì 10 aprile 2019
di La Redazione
Il sen. Damiani al Vinitaly
Il sen. Damiani al Vinitaly © nc

"Promuovere un prodotto locale di alta qualità come i nostri vini in un contesto di respiro internazionale. Con orgoglio ho partecipato alla inaugurazione di Vinitaly a Verona, manifestazione che offre una vetrina prestigiosa alle produzioni vinicole di eccellenza del nostro territorio", dichiara il senatore di Forza Italia Dario Damiani, intervenuto domenica 7 aprile all'evento che si conclude oggi.

"Ho voluto essere presente anche quest'anno per approfondire direttamente le tematiche del settore e ascoltare le richieste degli imprenditori, per poter interpretare al meglio le loro esigenze con proposte specifiche nelle sedi istituzionali. Ho incontrato i nostri produttori, sia associati in cooperative storiche come la Cantina Sociale di Barletta e le Cantine della Bardulia, che vinificatori indipendenti: tutti animati da grande passione per un'attività in cui è fondamentale la ricerca costante, l'innovazione che sappia coniugarsi con il rispetto di una tradizione antica delle nostre terre del Sud, da sempre culla di una vera e propria "civiltà" del vino, con la sua filiera che parte con la coltivazione dei vitigni tipici locali fino all'imbottigliamento e alla vendita su scala mondiale.

Sono numeri importanti quelli che ruotano intorno al settore vinicolo della città di Barletta, che si distingue con prodotti sempre più apprezzati e ricercati dai consumatori sul mercato, come il Primitivo, il Rosso Barletta, il De Nittis, il Priamis Rosso, il Leontine e altri ancora, il cui peso specifico nell'economia del territorio va sostenuto e incrementato prestando attenzione alle esigenze del comparto che purtroppo negli ultimi anni, soprattutto nel Mezzogiorno, è stato trascurato e penalizzato da politiche nazionali distratte e superficiali", conclude il senatore azzurro.

Lascia il tuo commento
commenti