Ieri, 5 febbraio

Balneari, una delegazione incontra in Senato i parlamentari di Forza Italia

I parlamentari di Forza Italia hanno ribadito la loro forte solidarietà e confermato l'azione volta a chiedere l'esclusione della categoria dalla direttiva Bolkestein

Politica
Margherita mercoledì 06 febbraio 2019
di La Redazione
Forza Italia incontra i balneari in Senato
Forza Italia incontra i balneari in Senato © nc

I parlamentari di Forza Italia, fra i quali il senatore Dario Damiani, hanno incontrato ieri, 5 febbraio, presso il Senato, una delegazione delle sigle sindacali che rappresentano le aziende balneari Federbalneari, Fiba, Oasi, Sib, Cna balneatori, Itb Italia, Assobalneari, Base Balneare e il Comitato dei Pertinenziali per fare il punto sulla situazione della categoria all'indomani della proroga delle concessioni demaniali prevista nella legge di Bilancio.

Unanime l'appello delle organizzazioni nel sostenere che la priorità, tra le varie proposte, "è quella di trovare una soluzione per i cosiddetti balneari pertinenziali, colpiti da una sperequazione fiscale". E' stato poi affrontato il problema della direttiva Bolkestein. I parlamentari di Forza Italia hanno ribadito la loro forte solidarietà e confermato l'azione volta a chiedere l'esclusione della categoria dalla direttiva. Ritengono, inoltre, che i 15 anni di proroga ottenuti anche grazie alle proposte avanzate in questi ultimi anni proprio da Forza Italia non possano bastare, ma rappresentino soltanto un lasso di tempo per ricercare una soluzione definitiva.

Gli esponenti di Forza Italia hanno infine sottolineato che "gli imprenditori e le loro famiglie, molti dei quali hanno anche subito ingenti danni a causa del maltempo, devono essere tutelati anche per poter effettuare i dovuti investimenti senza avere sulla testa la spada di Damocle delle gare". All'incontro con le aziende balneari hanno partecipato Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia a Palazzo Madama, i senatori Maurizio Gasparri, Massimo Mallegni, Dario Damiani, Maria Rizzotti, Giacomo Caliendo, Urania Papatheu, Sandra Lonardo, M. Virginia Tiraboschi, Andrea Cangini, Andrea Causin e l'onorevole Deborah Bergamini.

Lascia il tuo commento
commenti