La nota politica

FI Giovani BAT: «Non accettiamo lezioni di militanza dalla consigliera M5S Di Bari»

Dura nota del Coordinatore Provinciale di FI-Giovani Bat in seguito ad un post apparso sulla pagina Facebook della consigliera regionale grillina Grazia Di Bari

Politica
Margherita martedì 29 gennaio 2019
di La Redazione
Gaetano Scamarcio
Gaetano Scamarcio © nc

Dura nota del Coordinatore Provinciale di FI-Giovani Bat Scamarcio in seguito ad un post apparso sulla pagina Facebook della consigliera regionale grillina Grazia Di Bari.

"Non consentiamo a nessuno di strumentalizzare i giovani di Forza Italia per attaccare il partito o l'amministrazione cittadina, né possiamo accettare lezioni di militanza da chi la militanza la fa.....sulla tastiera!"

" L'esponente regionale dei 5 Stelle non rinuncia al suo vacuo ruolo di maestrina, e commenta il deciso NO di Forza Italia Giovani alla ottusa manovra finanziaria gialloverde, sostenendo che le attuali condizioni del nostro Paese sono attribuibili ai Governi Berlusconi. Già, ora che il Presidente ha deciso di scendere nuovamente in campo, colpo di scena, il 'cattivo' è tornato ad essere lui. Ma fin qui siamo in pieno modus operandi grillino, sempre cioè alla ricerca di un nemico, quindi la cosa non ci meraviglia più di tanto.

Il secondo passo della "distrazione comunicativa" grillina, invece, punta il dito prima contro l’amministrazione Giorgino e poi, secondo uno schema trito e ritrito, contro il capogruppo di F.I. alla Regione, Nino Marmo, nei cui confronti sembra avvertire un perenne complesso di inferiorità.

Orbene, premesso che la Di Bari da Marmo avrebbe solo da imparare l'ABC della Politica , respingiamo sdegnati il penoso tentativo dei "grilli parlanti" locali di strumentalizzare la passione, l'impegno e la militanza dei giovani azzurri andriesi. Venga piuttosto la signora Di Bari ad imparare - da Marco Regano, da Pasquale Di Bari, da Filippo Porro, da Federico Loconte, da Savino Zagaria e da tanti altri ragazzi entusiasti - come si monta un gazebo, come si prepara la colla, come si affigge un manifesto, come si fa un volantinaggio, come si manifesta solidarietà verso i più deboli. Questo significa militanza per noi.

La cittadina Di Bari, invece, continui pure a fare la sua militanza (?) seduta davanti ad una tastiera, facendo il quotidiano "copia e incolla" di quanto le propinano su qualche tristissima piattaforma ideologica".

Lascia il tuo commento
commenti