La nota della DC Barletta

Strade e ponti in campagna privi di sicurezza per i contadini: la denuncia

"E' letteralmente inconcepibile pensare che persone come gli agricoltori della nostra città e della nostra provincia debbano giornalmente rischiare la vita su strade ponti di collegamento e tratturi"

Politica
Margherita martedì 29 gennaio 2019
di La Redazione
Tratturo
Tratturo © nc

Gli agricoltori di Barletta e della provincia sono stanchi : basta con il degrado di strade e ponti di collegamento ai terreni, che troppo spesso sono stati scenario di gravi incidenti anche mortali.

"Queste grida di aiuto arrivano a noi dai lavoratori del settore agricolo della nostra città e di tutta la nostra provincia". Così scrive Salvatore Rizzi delegato del settore agricoltura e turismo della DC di Barletta. "E' letteralmente inconcepibile pensare che persone come gli agricoltori della nostra città e della nostra provincia debbano giornalmente rischiare la vita su strade ponti di collegamento e tratturi che attualmente sono in condizioni disastrose. A tal proposito alleghiamo documentazione fotografica e stato dei luoghi , che diventano insidiose trappole spesso mortali per padri di famiglia che sui loro terreni sono giustamente rispettosi delle norme sulla sicurezza , controllati costantemente dall'ispettorato del lavoro , che non esita a punire i trasgressori con multe elevate .Paghiamo tasse sulla bonifica e ogni altro onere contributivo a tutti gli enti responsabili , eppure queste strade con un solo giorno di pioggia diventano impraticabili e pericolose . I contadini e la DC di Barletta inoltre affidano il loro appello al sindaco Mino Cannito nutrendo fiducia piena nella sua sensibilità . Per la sicurezza ed il benessere dei cittadini e delle categorie bisogna individuare le responsabilità e trovare le opportune soluzioni, manutenzioni di strade e ponti , collegamenti ai terreni che non costringano i contadini a fare percorsi lunghissimi con notevole spreco di carburante, ma soprattutto sicurezza stradale . Mai più morti sulle strade del lavoro" .

Lascia il tuo commento
commenti