La novità

Attivazione urgente di posti letto per pazienti Covid, rivoluzione nei reparti di Barletta e Andria

Andria rimane ospedale no-Covid, mentre alcune UU.OO. del P.O. Barletta vengono riconvertite: i P.L. di Gastroenterologia, Oculistica, Terapia intensiva, Chirurgia Generale, Ortopedia, Neurologia e la Cardiologia

Cronaca
Margherita venerdì 06 novembre 2020
di La Redazione
Emergenza Covid
Emergenza Covid © n.c.

Prescrizioni urgenti, da realizzare entro oggi: sono quelle che il direttore generale dell'Asl Bat Alessandro Delle Donne e il direttore sanitario Vito Campanale hanno indirizzato agli ospedali di Andria e Barletta per l'attivazione urgente di ulteriori Posti Letto da dedicare al trattamento di pazienti COVID-positivi.

Nella nota a protocollo di ieri si legge che «nel prendere atto della sempre più crescente domanda di assistenza per l'aumento verticale dei contagi COVID, nel riorganizzare le attività sanitarie, si individua il P.O. Andria quale Ospedale no-COVID, mentre alcune UU.OO. del P.O. Barletta vengono riconvertite per attività COVID. Nello specifico, i P.L della Gastroenterologia, Oculistica, Terapia intensiva, Chirurgia Generale, Ortopedia, Neurologia e la Cardiologia. In particolare:

-Si dispone il blocco dei ricoveri della Chirurgia e Ortopedia, le cui attività saranno centralizzata nel P.O. Andria. Il personale in servizio rimarrà nella sede riconvertita per garantire le attività specifiche. Le attività ambulatoriali, fino a nuova disposizione, sono bloccate;

- Per la U.O. di Oculistica, ferme le disposizioni già impartite in merito alle attività chirurgiche e di Day-Service vengono momentaneamente sospese le attività ambulatoriali. Il personale di comparto sarà messo completamente a disposizione del Dott. Cuccorese, per la gestione dei P.L. già attivati della U.O. di Gastroenterologia;

- Per la U.O. di Gastroenterologia restano ferme le disposizioni già impartite;

- La Cardiologia con la terapia intensiva gestirà le attività specialistiche per pazienti COVID- Positivi;

- La Neurologia con Stroke Unit viene accorpata nella U.O. omologa di Andria, previo blocco dei ricoveri e accordi tra i rispettivi responsabili. Il personale del comparto presterà servizio per l'assistenza dei pazienti COVID;

- Si dispone l'accorpamento della Pediatria alla Ostetricia e Ginecologia, riservando 4 P.L. per i ricoveri.

- La terapia intensiva si dedicherà alla gestione dei pazienti COVID, Sono pertanto bloccati i ricoveri chirurgici in elezione, tranne le urgenze indifferibili. Saranno garantite le attività ostetrico-oncologiche, d'intesa con il Direttore Dipartimento Area Intensiva e delle Emergenze».

Uno scenario difficile, quello che si prospetta nelle prossime settimane a carico della nostra sanità, mentre cresce la domanda di ricoveri per i pazienti Covid, le cui condizioni critiche spesso richiedono il trattamento ospedaliero.

Lascia il tuo commento
commenti