Venerdì 9 ottobre

Alloggi fallimento Sicel, stipulati i contratti di locazione

Si chiude felicemente una lunga e tormentata pagina che ha visto per molti anni tredici nuclei familiari convivere col timore di perdere da un giorno all’altro la propria casa

Cronaca
Margherita lunedì 12 ottobre 2020
di La Redazione
Alloggi fallimento Sicel
Alloggi fallimento Sicel © nc

È stato con palpabile emozione da parte degli aventi diritto che venerdì 9 ottobre, presso l’aula consiliare del Comune di Margherita di Savoia, si è dato corso alla contrattualizzazione del rapporto di locazione per gli assegnatari degli alloggi rivenienti dal fallimento Sicel acquisiti all’asta da parte dell’Arca Puglia: si tratta di dodici alloggi (per il tredicesimo, acquisito con una seconda asta, l’atto è ancora da formalizzare) realizzati nel quartiere di Isola Verde ed entrati a far parte del patrimonio immobiliare della Regione Puglia attraverso l’Arca Capitanata secondo l’innovativo modello di edilizia solidale.

Il Sindaco avv. Bernardo Lodispoto non ha nascosto la sua soddisfazione: «Con la stipula di questi contratti si chiude felicemente una lunga e tormentata pagina che ha visto per molti anni tredici nuclei familiari convivere col timore di perdere da un giorno all’altro la propria casa. Adesso che la situazione si è risolta mi corre l’obbligo di ringraziare in primo luogo la Regione Puglia ed il Presidente Michele Emiliano per la ferma volontà di perseguire questo risultato attraverso il virtuoso modello di edilizia solidale, già sperimentato con successo nel nostro Comune un anno fa. Sono lieto di poter sottolineare che quest’atto avviene oggi, a distanza di qualche settimana dal recente voto per le Regionali, proprio per respingere qualsiasi tentativo di strumentalizzazione politica che qualcuno, con poca delicatezza, aveva insinuato durante la campagna elettorale. Il mio ringraziamento va esteso anche alla Cabina di Regia messa in campo dalla Prefettura di Barletta-Andria-Trani, che ha lavorato con grande efficacia grazie all’assidua presenza della dottoressa Rachele Grandolfo, ai servizi sociali del nostro Comune qui rappresentati dall’assessore Grazia Damato, dal consigliere delegato Ada Patella e dall’assistente sociale Valentina Carone, al responsabile dell’UTC arch. Paolo Camporeale e naturalmente all’amministratore unico dell’Arca Capitanata avv. Donato Pascarella unitamente al dirigente del settore tecnico del medesimo organo ing. Vincenzo De Devitiis e alla dirigente del Servizio Politiche Abitative della Regione Puglia dott.ssa Luigia Brizzi: sono stati tutti protagonisti di una sinergia istituzionale perfetta che ha aiutato chi si trovava in una situazione di grave disagio abitativo».

L’atto di oggi va ad aggiungersi come detto alla consegna delle nove unità immobiliari in regime di edilizia residenziale pubblica di Via Afan de Rivera, effettuata nel settembre 2019, ma ci sono altri interventi all’orizzonte: «Il programma dell’abitare sostenibile e solidale messo in campo dalla Regione Puglia – aggiunge il sindaco Lodispoto – prevede ancora altre misure: entro il 3 novembre parteciperemo, unitamente all’Arca Capitanata, ad un bando regionale che prevede la realizzazione di altri dodici alloggi di edilizia residenziale pubblica dotati di mezzi di efficientamento energetico, da realizzare su un’area messa a disposizione dal Comune, per un finanziamento di due milioni di euro. Sono previsti inoltre lavori di miglioramento antisismico ed energetico di 86 alloggi già di proprietà dell’Arca e situati in Via Santa Maria de Salinis, Via San Nicolao de Petra, Via dei Crociati, Via Cavalieri di Malta, Via Togliatti e Via Nenni: in questo caso saranno utilizzati fondi messi a disposizione per il Bonus Sisma e per l’Ecobonus. Ancora, sono previsti ulteriori interventi sugli stessi alloggi con un finanziamento della Regione Puglia pari a un milione di euro. Un altro obiettivo è l’acquisto di altri dieci alloggi che residuano dal fallimento Sicel mediante un finanziamento di 500mila euro. Il Comune di Margherita di Savoia, da parte sua, contribuirà con i lavori di completamento delle opere di urbanizzazione mediante un finanziamento di altri 500mila euro. Da parte mia posso concludere dicendomi orgoglioso di guidare un’amministrazione comunale che onora gli impegni presi con i cittadini e mantiene le promesse: contano i fatti».

Lascia il tuo commento
commenti