La nota

Nuova sospensione del mercato, gli ambulanti contro l'Amministrazione: "Azione persecutoria"

Soppresso anche il mercato comunale del 6 agosto

Cronaca
Margherita venerdì 31 luglio 2020
di La Redazione
Mercato
Mercato © TraniLive

Un atteggiamento ritenuto al limite della persecuzione che sta davvero inasprendo i toni. A Margherita di Savoia il sindaco dispone un ulteriore fermo del mercato settimanale del giovedì per il giorno 6 agosto 2020, mentre le vigenti normative regionali ne prevedono il regolare svolgimento. Non è neppure una giornata festiva ed anche se lo fosse la norma prevede che non può esesere impedito il regolare svolgimento del mercato. Eppure accade che a Margherita di Savoia il sindaco decida di fermare nuovamente il mercato, dopo averlo fatto quindici giorni fa immotivatamente e forzatamente, arrecando un enorme danno economico e psicologico agli operatori concessionari di posteggio.

Va giù duro il vice-presidente nazionale FIVA-Confcommercio, il biscegliese Andrea Nazzarini, il quale ai microfoni di una Tv locale ha espresso parole durissime nei confronti dell’amministrazione comunale margheritana ed anche parlato di abusivismo commerciale diffuso all’interno del mercato e addirittura parlato che “si fanno movimenti particolari, si spostano i posti e nessuno sa niente, spuntisti, ecc”.

Alle parole durissime del Presidente Nazzarini fa eco il presidente Savino Montaruli il quale ha aggiunto: “Il sindaco di Margherita di Savoia dica chiaramente cosa vuol farne di questo mercato. Se ha deciso di perseguitarlo allora lo dica chiaramente così incominciamo a lasciare i posteggi e consegnargli le licenze, come hanno già fatto gli Ambulanti fieristi l’altro giorno a Palazzo di Città. La soppressione del mercato di giovedì prossimo rappresenterebbe un’ulteriore azione persecutoria che non accettiamo, anche perché è adottata in violazione delle vigenti leggi. Il sindaco ci convochi immediatamente e chiarisca anche i termini delle dichiarazioni dell’amico Andrea Nazzarini che sono meritevoli di chiarimenti definitivi”.

Intanto gli Ambulanti del mercato stanno pensando ad iniziative risarcitorie nei confronti del comune che si sta dimostrando nemico degli Ambulanti e senza umanità.

Lascia il tuo commento
commenti