Al Bonomo di Andria

Prima donazione di organi del 2020 nella BAT da una donna di 31 anni

Morta una giovane donna madre di tre figli residente a Trinitapoli

Cronaca
Margherita venerdì 03 gennaio 2020
di La Redazione
Donazione organi
Donazione organi © n.c.

La prima donazione di organi dell'anno in Puglia è avvenuta ad Andria. "Ed è una donazione carica di dolore e di speranza - dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt - perché a donare gli organi è stata una donna di 31 anni che lascia tre figli piccoli e un senso di profonda e sofferta gratitudine in tutti noi".

La donna, originaria di Foggia ma residente da poco a Trinitapoli, ha donato il fegato e le cornee: a dare l'assenso è stato il marito con il supporto dei genitori della giovane donna. "Si è trattato di una donazione molto complicata che ha coinvolto diverse unità operative - dice Giuseppe Vitobello, Responsabile Donazioni d'Organo Asl Bt - siamo emotivamente molto provati e a nome di tutti gli operatori coinvolti ringrazio la famiglia della donatrice". Il fegato è stato prelevato dalla equipe di Bari dove è stato effettuato il trapianto mentre le cornee, che sono andare alla Banca degli Occhi di Mestre, sono state prelevate dalla equipe di Andria diretta dal dottor Fabio Massari. "Nessuno può immaginare il dolore di questa famiglia - dice Delle Donne - ma possiamo sostenere la scelta di vita che è stata fatta. Che possa essere di conforto e di esempio".

"Ringrazio ancora e sempre tutti gli operatori impegnati nelle operazioni di donazione - aggiunge il Direttore Generale - in molti casi vengono coinvolte molte unità operative e questa volta in particolare è stato fondamentale il supporto della Radiologia e della Anatomia Patologica del Bonomo. A tutti va il nostro grazie anche per la capacità di sostenere la cultura della donazione".

Lascia il tuo commento
commenti