Da Palazzo di Città

Igiene urbana, Amministrazione e Sangalli incontrano i lavoratori

L’incontro è servito a sensibilizzare e responsabilizzare gli operatori ecologici in vista dell’inizio del rapporto contrattuale con la nuova azienda

Cronaca
Margherita sabato 06 ottobre 2018
di La Redazione
Incontro Sangalli
Incontro Sangalli © nc

Si è svolto ieri mattina presso l’aula consiliare del Palazzo di Città l’incontro tra l’amministrazione comunale di Margherita di Savoia, i 42 lavoratori che da lunedì 8 ottobre prenderanno servizio con la Sangalli G. & C. e i vertici dell’azienda che nei giorni scorsi si è aggiudicata la gara di assegnazione pro tempore del servizio di igiene ambientale.

L’incontro è servito a sensibilizzare e responsabilizzare gli operatori ecologici in vista dell’inizio del rapporto contrattuale con la nuova azienda.

«Questo incontro – ha affermato al termine il Sindaco di Margherita di Savoia avv. Bernardo Lodispoto – assume un aspetto fondamentale per un buon avvio del servizio. Sarà molto importante il rispetto delle regole ed i vertici della Sangalli, trattandosi di una azienda privata, hanno precisato che saranno periodicamente svolti assidui controlli per accertarsi del regolare ed efficiente svolgimento del servizio. L’amministrazione comunale ha mantenuto l’impegno preso con la cittadinanza di affrontare e risolvere l’emergenza rifiuti e l’impegno preso con i lavoratori, che hanno visto garantito il posto di lavoro con condizioni di sicurezza ottimali. Ora però deve esserci l’impegno da parte di tutti per tenere pulito il paese: in questo senso ci saranno numerose iniziative pubbliche per sensibilizzare la cittadinanza. Chiusa questa fase e superata l’emergenza, possiamo guardare con più serenità al futuro e progettare la gara ponte per la gestione unitaria del servizio e, allo stesso tempo, procedere con la costituzione degli organi assembleari dell’ARO che ricomprende i Comuni di Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia».

Grande soddisfazione per la positiva risoluzione della vertenza anche da parte dell’assessore all’ambiente Grazia Galiotta: «Finalmente si volta pagina con un nuovo percorso grazie ad una azienda che ha garantito, oltre all’assunzione delle 42 unità lavorative, l’impiego di mezzi e dotazioni nuovi. Gli operai del cantiere di Margherita di Savoia potranno dunque essere messi nella condizione di lavorare in piena sicurezza».

Lascia il tuo commento
commenti