Impiegati circa 200 uomini, personale in abiti civili, militari dell’XI° Reggimento Carabinieri Puglia di Bari

Controlli nel weekend: 544 persone identificate e 66 sanzionate dai Carabinieri nella Bat

L’attività di presidio del territorio, finalizzata al rispetto del D.P.C.M., proseguirà anche durante le festività Pasquali, nel tentativo di contribuire al rallentamento della curva epidemica

Cronaca
Margherita mercoledì 31 marzo 2021
di la redazione
Carabinieri
Carabinieri © AndriaLive

Con l’aumento dei contagi al COVID-19, si incremento i servizi di controllo straordinario del territorio da parte dei Carabinieri delle Compagnie  di Barletta, Andria e Trani.

Anche in occasione del trascorso week end, che coincide con l’inizio delle cerimonie religiose in occasione della Settimana Santa, i Carabinieri hanno messo in campo numerose pattuglie per scoraggiare tutti  coloro che, approfittando delle belle giornate, si sarebbero riversate nelle strade della città o addirittura in quelle dei comuni limitrofi.

Sono stati istituiti numerosi posti di controllo sulle vie principali di accesso ai vari comuni, mentre altre pattuglie provvedevano a far si che venissero rispettate le normative in vigore  per il contenimento del virus COVID-19.

Nel corso dell’attività di controllo straordinario del territorio, sono stati impiegati circa 200 uomini, personale in abiti civili, militari dell’XI° Reggimento Carabinieri Puglia di Bari e personale della Polizia Locale, per il solo Comune di Trani.

I controlli, finalizzati al rispetto delle regole imposte dal D.P.C.M.,  eseguiti nei centri storici e della cd. “movida”, hanno portato  al controllo di 28 attività commerciali, all’identificazione di 544 persone delle quali 66 contravvenzionati per inosservanza della normativa per il contenimento del virus COVID-19; nonché numerose contravvenzioni al C. di S..

Anche in questa circostanza, si evidenzia grande collaborazione da parte dei cittadini che segnalano eventuali assembramenti.

L’attività di controllo, finalizzata al rispetto del D.P.C.M., proseguirà anche durante le festività Pasquali, nel tentativo di contribuire al rallentamento della curva epidemica.  

Lascia il tuo commento
commenti