Per il quadriennio 2020-2024

Ordine Medici BAT, il dott. Delvecchio confermato presidente

​"E' un onore e un impegno molto forte, in questo momento così particolare, presiedere l'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Barletta Andria Trani"

Attualità
Margherita giovedì 08 ottobre 2020
di La Redazione
Il dottor Benedetto Delvecchio
Il dottor Benedetto Delvecchio © nc

«E' un onore e un impegno molto forte, in questo momento così particolare, presiedere l'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Barletta Andria Trani. A tutte le colleghe e i colleghi va il ringraziamento mio e quello dell'intero Consiglio direttivo per l'impegno dimostrato impegnandosi durante questa tornata elettorale. Da parte nostra ci sarà sempre un maggiore ascolto e coinvolgimento per raccogliere tutti i suggerimenti utili a meglio rappresentare le prerogative della categoria».

Così il dottor Benedetto Delvecchio, medico di Barletta, in un comunicato in merito alla riconferma per il quadriennio 2020 – 2024 avvenuta durante le elezioni che si sono celebrate nei giorni scorsi a Trani.

Nella nuova sede dell’ordine di Trani circa duemila gli iscritti chiamati a rinnovare gli organi in seno al Consiglio direttivo e alla Cao.

«Mi preme evidenziare l'impegno di tutti indispensabile per aver reso il periodo delle elezioni un momento di confronto e crescita per tutti. I tanti colleghi che hanno votato credo che sia il particolare più evidente della attenzione verso la nostra amata professione – ha proseguito il presidente dell'Omceo Bat -. Sono già a lavoro con accresciuto impegno e spirito di servizio per contribuire a “registrare” tutte quelle problematiche che affliggono la nostra categoria nel nostro territorio. Mai come in questo momento di pandemia sono ben visibili le problematiche della gestione sanitaria pertanto non lesinerò alcuno sforzo. Faccio appello alla responsabilità di tutti gli iscritti affinchè partecipino attivamente, indipendentemente dalla presenza in Consiglio, al fine di offrire il loro contributo umano e professionale».

La conclusione di Delvecchio: «In ultimo ma non per ultimo desidero porre grande attenzione nei confronti dei giovani colleghi che ritengo la linfa vitale della nostra categoria. A loro chiedo uno sforzo in tal senso certo che la loro freschezza mentale e professionale rappresentino un valore aggiunto indispensabile. Dichiaro sin da ora la massima disponibilità al dialogo - da parte dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri che mi onoro di presiedere – alla conferenza dei sindaci del territorio, alle istituzioni regionali e provinciali e alla direzione generale della Asl al fine di offrire ai nostri pazienti una sanità incardinata sulla professionalità mai disgiunta dall'umanità».

Lascia il tuo commento
commenti