"Stare bene, stare insieme" è il titolo della due giorni organizzata dal sindacato

Maurizio Landini alla festa nazionale di LibertEtà della Cgil

La partecipazione è prevista per il 3 ottobre, alle ore 16:00, per l'assemblea pubblica che si terrà a Trani in piazza Quercia

Attualità
Margherita lunedì 30 settembre 2019
di la redazione
La locandina
La locandina © n.c.

Si comincia il 2 ottobre alle 12:00 alla Biblioteca comunale Gianni Bovio per i saluti alla città, cui parteciperanno il sindaco di Trani Amedeo Bottaro, il Segretario generale della Cgil Bat Biagio D'Alberto, il Segretario generale dello Spi-Cgil Bat Felice Pelagio, il Segretario generale dello Spi-Cgil Puglia Gianni Forte e Ivan Pedretti, segretario generale Spi Cgil nazionale.

Si prosegue nel pomeriggio, alle ore 17, con i Premi LiberEtà presso il Cinema Impero. La premiazione, condotta da Neri Marcorè, vedrà fra gli altri la partecipazione di Phaim Bhuiyan, interprete e regista del film Bangla, Natalia Cangi, Direttrice dell'Archivio diaristico nazionale di Pieve S. Stefano, lo sceneggiatore Salvatore De Mola e Antonio Massarutto, docente dell'Università di Udine.
La giornata si concluderà alle ore 21 in Piazza Quercia con lo spettacolo di Neri Marcorè "Le mie canzoni altrui".

Il 3 ottobre appuntamento alle ore 10 al centro Polivalente per anziani di Villa Guastamacchia dove, in occasione dell'avvio della campagna dello Spi-Cgil Puglia "Piantiamo il futuro. Dagli anziani 1000 alberi per l'ambiente", saranno piantati sei ulivi simbolo dell'impegno del Sindacato dei pensionati Cgil e dell'Auser in favore dei temi ambientali.

Si prosegue poi alle ore 16 in Piazza Quercia, dove il Segretario generale dello Spi Cgil nazionale Ivan Pedretti e il Segretario generale della Cgil Maurizio Landini parteciperanno a un'assemblea pubblica con pensionati e ospiti da tutta Italia. All'assemblea interverranno Danila Chiapperini, una giovane imprenditrice fondatrice di ApuliaKundi, Roberto Covolo, assessore del Comune di Brindisi, Marco Corrias, sindaco di Fluminimaggiore (Carbonia-Iglesias), Peppe Pagano, Vice presidente di Nuova Cooperazione Organizzata e Maria Giovanna Vicarelli, docente all'Università Politecnica delle Marche. Il dibattito sarà moderato da Giorgio Nardinocchi, direttore di LiberEtà.

A seguire verranno premiati in piazza i Liberattivi, i diffusori del mensile LiberEtà che ogni giorno si impegnano per far conoscere sempre di più la rivista e il Sindacato Pensionati della Cgil.

La sera del 3 ottobre, alle ore 21, il concerto della band Municipale Balcanica concluderà la due giorni.

«Noi pugliesi - dichiara il Segretario generale dello Spi-Cgil Puglia Gianni Forte - vogliamo contribuire a rendere la Festa nazionale di LiberEtà un'occasione di mobilitazione degli anziani per renderli protagonisti di un cambiamento percepibile sul versante del miglioramento delle condizioni di vita, rese sempre più difficili dall'arretramento nel Mezzogiorno degli investimenti pubblici in tema di salute e servizi alla persona, creando solitudini e insicurezza. Una mobilitazione che ci ha visto impegnati nel corso di quest'anno in decine di manifestazioni in tutte le piazze pugliesi, nell'ambito del tour di Carosello, che ci hanno consentito di andare incontro alle persone ascoltando e rappresentando i loro problemi».

«Abbiamo deciso di fare la nostra Festa nazionale in piazza - dichiara il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti - perché è li che un sindacato deve stare. Abbiamo l'assoluto bisogno di andare incontro ai bisogni delle persone, di creare occasioni di incontro e di confronto, di provare a costruire tutti insieme un futuro migliore e diverso per i pensionati ma anche per i giovani e i lavoratori di questo nostro paese. Sarà una Festa di popolo in una location molto suggestiva come Trani che siamo certi saprà accoglierci e impreziosire ulteriormente questo nostro importante appuntamento».

Lascia il tuo commento
commenti