La novità

Filctem Cgil Bat-Foggia, Pietro Fiorella è il nuovo segretario generale

Il sindacalista 42enne di Barletta è stato eletto dall'assemblea generale: «Prosegue il mio impegno nella salvaguardia dei diritti dei lavoratori»

Politica
Margherita sabato 10 febbraio 2018
di La Redazione
Filctem Cgil Bat-Foggia, Pietro Fiorella è il nuovo segretario generale
Filctem Cgil Bat-Foggia, Pietro Fiorella è il nuovo segretario generale © n.c.

Pietro Fiorella è il nuovo segretario generale della Filctem (Federazione sindacale che unisce i lavoratori chimici, tessili, dell'energia e delle manifatture) Cgil Bat-Foggia: è stato eletto con un solo voto contrario dall’assemblea generale che si è riunita il 7 febbraio scorso presso la sede provinciale della Cgil ad Andria alla presenza del coordinatore Filctem Cgil Puglia, Luigi D’Isabella, del segretario generale della Cgil Bat, Peppino Deleonardis e del segretario generale Cgil Foggia, Maurizio Carmeno.

Fiorella è un giovane sindacalista di barletta, ha 42 anni ed ha alle spalle un’esperienza maturata collaborando con la segreteria della Filctem Cgil Bari e Filctem Cgil Puglia oltre che come segretario della Filctem Bat-Foggia. Dal primo marzo del 2011 ha iniziato la sua avventura nella segreteria di categoria della nuova provincia ricoprendo il ruolo di responsabile dell’organizzazione e amministrazione, dal 2012 al 2014 è stato segretario generale della Filctem Cgil Bat, diventando poi segretario dopo l’accorpamento con Foggia. La sua attività in difesa dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori è iniziata nel 2003 quando, dopo la sua assunzione in una fabbrica nel 1999 operante nel settore della plastica, si è iscritto alla Cgil. Per molti anni è stato rappresentante sindacale aziendale.

«Affronto questo mio nuovo incarico – commenta Pietro Fiorella, segretario generale Filctem Cgil Bat-Foggia – in un’ottica di continuità rispetto al lavoro fatto da chi mi ha preceduto. Sono cosciente delle difficoltà che tutti i lavoratori stanno vivendo sul territorio, e forse in particolare quelli del comparto chimico, tessile, dell'energia e delle manifatture, alle prese con gli strascichi della crisi economica ed occupazionale. Continuerà come fatto in questi anni a garantire il mio impegno e tutte le mie energie nella salvaguardia dei diritti degli addetti del settore e ringrazio l’assemblea per la fiducia riposta in me e nel mio operato in cui mi sono avvalso della collaborazione di tante compagne e compagni».

Lascia il tuo commento
commenti