La nota politica

Il PD lancia un appello "alle forze vive e sane del paese”

"È necessario aprire, un tavolo di confronto con tutte le forze sane della città compresi i movimenti civici"

Politica
Margherita martedì 09 gennaio 2018
di La Redazione
Emanuele Quarta segretario PD
Emanuele Quarta segretario PD © nc

"Dopo l’esperienza di governo deludente del sindaco Marrano, è necessario un segnale di discontinuità". Inizia così l'appello "alle forze vive e sane del paese" che il segretario cittadino del Partito Democratico, Emanuele Quarta, lancia in vista della prossima scadenza elettorale amministrativa, in primavera.

"La nostra città ha un estremo bisogno di governo, di una guida responsabile, di amministratori affidabili e competenti, animati da passione civica che sappiano mettersi al servizio della propria comunità restituendo fiducia ai cittadini. La storia ci insegna che i personalismi portano esclusivamente a fallimenti politici come successo negli ultimi dieci anni.

È necessario aprire, un tavolo di confronto con tutte le forze sane della città compresi i movimenti civici. Per queste ragioni rivolgo un appello alle forze politiche sane del paese, alla società civile tutta, affinché insieme e senza pregiudiziali politiche, si creino le condizioni per una vera, piena e consapevole alternativa democratica e civica.

Questo paese ha bisogno di sviluppare a pieno le sue potenzialità, evitando di mortificarle come è accaduto per troppo tempo.
Occorre unirsi, lasciare da parte le sterili velleità personali, vecchie appartenenze e mettersi insieme dentro un progetto collettivo, innovativo e ambizioso, che guardi al futuro ed abbia come primo obbiettivo il bene della città.

Occorre avviare un progetto che abbia al centro le cose da fare e non le persone da candidare. Un progetto che segni una reale discontinuità rispetto al passato. Un progetto, che metta da parte la vecchia e cattiva politica e apra un laboratorio permanente di buona politica, perché di tutto abbiamo bisogno fuorché di ritornare indietro come in un eterno gioco dell’oca", conclude Quarta.



Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette